Recovery College

Scopri il Recovery College

Guarda il video e scopri la storia di Heather

Play Video
Il video è stato realizzato da The Health Foundation 

Che cos’è la Recovery

La Recovery è un modo di ripensare la sofferenza mentale da parte di tutti coloro che la vivono, con l’obiettivo di ridurla e di convivervi con serenità.

Non è una tecnica, né un protocollo di cura, ma un percorso unico per ogni persona:

  • pone al centro gli obiettivi e le speranze di chi soffre
  • ricerca nelle risorse e nelle abilità del singolo i mezzi per riscoprire il valore della propria vita, nonostante i forti limiti dei sintomi e dei disturbi mentali.

Rispetto agli approcci tradizionali, è necessario un impegnativo cambiamento culturale, sia per chi avverte i problemi sia per chi è gli a fianco per aiutarlo.

Esperienze ormai collaudate in diversi Paesi hanno individuato uno strumento importante:

  • per creare un tessuto sociale tra tutte le realtà che ruotano attorno alla sofferenza mentale
  • per farle lavorare insieme su obiettivi condivisi
  • per combattere il temibile segno psichiatrico (lo stigma) sulla persona ed il suo isolamento.

Questo strumento è il Recovery College

“Recovery non significa prettamente guarigione. Recovery non è uno schema né un traguardo o una destinazione, Recovery è un atteggiamento, un modo di vivere il quotidiano e di affrontare le sfide. Essere in Recovery significa ammettere i limiti in modo da poter vedere infinite possibilità. Recovery significa avere il controllo. Recovery è insistere, lottare e rinascere. Recovery è un processo Non lineare definito dalla successione dei risultati raggiunti. . Il processo di Recovery si può meglio definire come una serie di piccoli inizi e di passi ancor più piccoli . I professionisti non possono costruire lo spirito della Recovery e riconsegnarlo gli utenti La recovery non può essere forzata. Ciononostante si possono creare ambienti in cui coltivare il processo di Recovery . In Recovery le persone con disturbo psichico devono voler tentare e fallire e tentare di nuovo“
Patricia Deegan
psicologa, esperta per esperienza